Sala studio

La ricerca in Archivio di Stato è libera e gratuita. Allo scopo di garantire una migliore conservazione del materiale documentario e un efficiente funzionamento della sala studio, studiosi e utenti sono tenuti a osservare il regolamento. Per essere ammessi è necessario esibire un documento di identità e compilare una domanda di ammissione, indicando correttamente i dati anagrafici e l’argomento della ricerca.
La gestione della sala studio è informatizzata per quanto riguarda la compilazione delle domande individuali degli studiosi e le richieste di consultazione dei singoli pezzi archivistici; l’adesione al progetto SIAS (Sistema Informatizzato degli Archivi di Stato) consentirà entro breve tempo di poter effettuare a distanza la consultazione di inventari e mezzi di corredo e la prenotazione dei pezzi da consultare.

LIMITI ALLA CONSULTABILITA' DEI DOCUMENTI 
I documenti conservati negli Archivi di Stato sono liberamente consultabili, a eccezione di quelli dichiarati di carattere riservato ai sensi dell’articolo 122 del D.lgs. 42/2004. Lo studioso tuttavia per motivi di studio potrà richiedere la consultazione dei documenti per i quali non è trascorso il termine previsto, ai sensi dell’art. 123 del D.lgs. 42/2004.

RICERCHE PER CORRISPONDENZA
E’ possibile inoltrare richieste di ricerca per corrispondenza, purché l'oggetto sia ben definito e supportato da informazioni atte a circoscrivere l'indagine. In mancanza di dati puntuali saranno segnalati i fondi e le serie eventualmente utili per una ricerca diretta da condurre in sala studio da parte degli interessati. Le richieste vanno indirizzate per posta o per e-mail a: as-mn@beniculturali.it

 

 Modulistica